lunedì 29 marzo 2010

Non ho più scuse. Decorare le pareti della cameretta con dinosauri, pesci e pirati.

Questi sono stati giorni di: vera primavera ..

elezioni..


e scatoloni.

...


Non ho messo nessuna immagine degli scatoloni perchè non ne ho fatte, sono traumatizzata dagli innumerevoli traslochi degli ultimi anni e non me li voglio ricordare.
Vi basti sapere che a casa nostra, da quando c'è il Pulce, perfino i nostri scatoloni sono decorati. Essendo stati lungimiranti - e conoscendoci bene- stiamo ancora riutilizzando scatoloni di traslochi precedenti, dalla cui analisi si potrebbe perfino evincere il percorso grafico maturativo del nostro piccolo.
Come ormai avrete intuito, da tempo siamo nella fase dinosauri,

ma le decorazioni di quest'anno vedono comparire il tema Pirati in modo deciso. Complice lo spettacolo per burattini di Peter Pan a cui abbiamo recentemente assistito, e il vascello pirata Lego che è arrivato a S.Lucia.



Di quando in quando ormai mi capita di immaginare che prima o poi assisterò una battaglia epica tra un feroce Tirannosauro e Capitan Uncino. Ma il Pulce è molto più rigoroso di me e una cosa così per un futuro paleontologo è certamente inconcepibile.
Anche se, grazie ai Cinquedini e ai timbri di gomma crepla, scimmie e pterodattili, anguille e granchi carnivori a volte possono convivere su un'isola sperduta..


Ah, che belli i tempi in cui con noi vivevano solo Scoiattolo e Civetto, due teneri amici immaginari, nati a 2 anni e mezzo e decisamente pacifisti e tuttofare!
Ora ogni occasione è buona per sfoderare qualche "bomba" o "cannone", e le zanne degli animali carnivori sono perennemente grondanti di sangue o con qualche preda ancora calda tra le fauci enormi. Qui vediamo ad esempio un coccodrillo (notare lo sguardo cattivo) che si ingolla una giraffa. Intera, a quanto pare.


Mi sto seriamente domandando se tutto ciò abbia a che fare con la necessità di elaborare in qualche modo aggressività e violenza. E che fine abbiano fatto le esclusive, istruttive e buoniste visioni di Pimpa, Mimi la souris, Ane Trotro...

Comunque, per tornare a noi e al nostro trasloco imminente: non ho più scuse.
Ormai la "cameretta" dei bimbi ha il pavimento, e perfino il colore alle pareti.


Anche se il colore è "giallo scuro" e non ARANCIONE come da richiesta del Pulce, che io ingenuamente pensavo di aver soddisfatto. Tra l'altro mi sa che ha ragione lui.
Ho già anche scelto le immagini da dipingere. Sulla parete "arancione", per rimanere in tema, vorrei illustrare dei dinosauri ballerini ispirati al bellissimo libro: "Dinosauri sempre in festa !" di Tony Mitton e Guy Parker-Rees.


E su quella azzurra, dei pesci o altri animali, dall'ispiratore e molto grafico: "Il mio tuttofigure per scoprire e inventare" di Isabelle Jonniaux.


Si tratta di capire come e quando mettermi al lavoro, senza incorrere nelle ire di Angu e della Ginecogola che vigilano sulle mie contrazioni.
Si tratta poi di capire come fare a riportare i disegni sulla parete verticale, senza magari ricorrere alle tecniche dell'affresco michelangiolesco. O forse si?!?!
Ma invece una scusa ce l'ho!!!! Non posso mica scandalizzare il nostro pittore che -giuro- si chiama Giotto!
Costui, quando ha saputo che volevo decorare le pareti appena dipinte, che mi stava mostrando pieno di orgoglio (non so quante volte gli capiti di fare colori simili..o 1013 o niente..) ha avuto quasi un mancamento e si è  prontamente offerto di farmi preparare un paio di latte di colore "di riserva" in caso dovessi fare delle correzioni ai miei disegni..
Ah, si??! Adesso che ci penso, questa storia del pittore più che una SCUSA sta diventando una SFIDA!
Alla prossima puntata..


P.S. : ecco come è andata a finire...

10 commenti:

  1. CHe bello! Anche io sono in fase "vorrei disegnare qualcosa sul muro della camera di Agata" ma mi blocco sempre, l'ultima scusa era aspettiamo la primavera... be ci siamo.

    RispondiElimina
  2. Bellissimo disegnare la cameretta. Mi ricorda il racconto di Randy Pausch nella sua "last lecture":

    "Quando ero al liceo decisi di dipingere la mia camera.
    Avevo sempre desiderato un sottomarino e un ascensore…e la cosa più incredibile di tutto ciò è che i miei mi permisero di dipingerli!. Non si arrabbiarono per questo. Ed è ancora lì, come l’ho lasciata io. Se andate nella casa dei miei genitori la troverete proprio così. A chiunque sia qui presente ed è un genitore, raccomando una cosa sola: se i vostri figli vogliono dipingersi la loro camera, lasciate che lo facciano, fatemi questo piacere personale. Andrà tutto bene. Non preoccupatevi del prezzo al quale un giorno potrete rivendere la vostra casa."

    RispondiElimina
  3. @Simona: allora facciamoci coraggio! Cosa stai pensando di dipingere? Dinosauri non credo...
    @Ruben: insomma dici che i dinosauri li devo far dipingere direttamente al Pulce? Romperei una mia ennesima frontiera inibitoria, questa si sarebbe la vera sfida! Ma non so se sono pronta in questo momento..

    RispondiElimina
  4. Immagina la sua soddisfazione, non ha prezzo, per tutto il resto c'è...

    RispondiElimina
  5. Pensavo un albero stilizato.
    Non conoscevo Randy Pausch, mi sa che la prossima lettura sarà "Last lecture", grazie Ruben

    RispondiElimina
  6. Anche a me era venuta l'idea dell'albero, ma ne avrei già uno nella nostra stanza! (quello con le mele blu..)
    Cerca la last lecture su YouTube, c'è sottotitolata in inglese e in italiano. Grazie a Ruben per avercela fatta scoprire!

    RispondiElimina
  7. noi abbiamo disegnato il mare..poi però ho preso gli stickers da castorama..eh eh..e il nonno ci sta costruendo una mensola barca...e voi poi?

    RispondiElimina
  8. e poi ecco qui!

    http://vogliounamelablu.blogspot.com/2010/07/decorare-le-pareti-della-cameretta.html

    RispondiElimina
  9. ciao a tutti,
    qnd ho letto ke si parlava della camera dei proprio cuccioli ho ricordato l'entusiasmo ke ci ho messo x quella dei miei figli. quella del 'principino' poi, l'abbiamo davvero 'progettata', ha una parete blu e l'altra bianca, mobili quasi tutti ikea. è stato molto bello 'ideare' le loro camerette ma nn ho mai pensato di disegnare sulle pareti, l'ho fatto solo per il corridoio con l'aiuto dello stensil e devo dire che è stato divertente ma .. boh, con lui nn ho osato ..

    RispondiElimina
  10. @ claclau: hai dato un'occhiata a come è andata a finire?

    http://vogliounamelablu.blogspot.com/2010/07/decorare-le-pareti-della-cameretta.html

    Il fatto di farmi aiutare dal mio bambino è stata tutta colpa di Ruben (Sir Edward), ma devo dire che l'azzardo ha valso una grossa soddisfazione per entrambi, mamma e bambino!

    RispondiElimina

Lasciami un tuo commento! (grazie!)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvertenza

Questo blog non è una testata giornalistica e non ha scopi di lucro.

Potrebbero essere state utilizzate occasionalmente immagini trovate nel web che ho ritenuto interessanti. Qualora i proprietari di tali immagini vedessero lesi i propri diritti su tale materiale sono pregati di segnalarmelo così che io possa immediatamente rimuoverlo.