lunedì 20 settembre 2010

Giochi d'acqua fuori stagione: la sacca porta giochi da bagno.

Quando il Pulce torna dalla scuola materna è stanco. Lo si capisce perchè tendenzialmente polemico, più oppositivo del solito e facile al pianto. Ai dopo scuola di sport o alle festine, preferisce di gran lunga fare giochi tranquilli come disegnare, cosruire col Duplo parchi naturali o sfogliare qualche libro illustrato.
Verso sera però si riattiva ed ha bisogno di uno sfogo prima dia andare a letto: niente di meglio che giocare con l'acqua.
D'estate è facile, ma  nella brutta  stagione? All'ora di preparare la cena, fin da quando ha cominciato a stare in piedi, sa che può giocare in bagno con l'acqua del bidet, chiedendo in prestito gli attrezzi da cucina come mestoli, imbuti, colini eccetera per fare i suoi esperimenti.
Ora che è più grande gioca nella vasca, prima di uscire dal bagnetto serale, e il numero di oggetti che vuole a disposizione è aumentato a dismisura: ci sono cose che galleggiano e non stanno giù neanche se le spingi, come i tappi di sughero, cose che non stanno a galla proprio mai, e cose che dovrebbero stare a galla ma dopo un po' affondano, come la barchetta Duplo. Senza contare gli omini Duplo e i pesci carnivori che se li mangiano e poi tutta l'attrezzatura da travaso-cottura, tra cui una serie di bicchieri sotto-uovo di pasqua di tutte le misure, una frusta (per far la schiuma!), e una sfera porta infusi.
Siamo un po' permissivi? Bah! fatto sta che per mesi mi sono trovata una scatola di plastica grondante di giochi fradici in bagno ogni sera ed a un certo punto mi sono proprio stufata.
Ho preso una rete da arance, un gancio a ventosa, ed ecco qui.


Geniale? No, ho scoperto che vendono cose simili al super, ma fatte apposta. Questa è a costo zero e la rete serve pure a pescare i pesci. Yay!


Una volta preso confidenza con i ganci a ventosa ho cominciato a farne un largo uso per adattare ad altezza Pulce i vari ambienti e renderlo ancora più autonomo. Anche se ora lo sgabello del bagno non serve quasi più!


In questi giorni però il gioco d'acqua preferito del Pulce, lui lo sta solo a guardare, e fotografare.
Ecco la Nina che sfreccia sotto gli occhi del Pulce nel suo acquario nuovo; con riscaldatore, spot per il basking e filtro esterno. Pare che ci si riesca ad affezionare pure ai rettili. A noi sta succedendo.

1 commento:

  1. Bella idea la retina! Quando Topastro era piccolino avevo comprato un pellicano nella cui bocca era infilata una rete porta giochi per la vasca. Però era molto ingombrante. La retina appesa con una ventosa è molto pratica. Anche al mio Topastro piace giocare prima, dopo e durante il bagnetto e abbiamo un assortimento di giochi simile al vostro. Sono d'accordo con te, è un buon modo per farli rilassare-giocare-sfogare prima di andare a nanna.

    RispondiElimina

Lasciami un tuo commento! (grazie!)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvertenza

Questo blog non è una testata giornalistica e non ha scopi di lucro.

Potrebbero essere state utilizzate occasionalmente immagini trovate nel web che ho ritenuto interessanti. Qualora i proprietari di tali immagini vedessero lesi i propri diritti su tale materiale sono pregati di segnalarmelo così che io possa immediatamente rimuoverlo.