martedì 22 marzo 2011

Problema: cucinare sano, vario e VELOCE per la famiglia. Polpettine vegetariane di miglio e legumi

Sono una mamma fortunata. Ho un lavoro, e per un po' potrò tentare pure un part-time lungo. Pare.

Comunque, il momento più difficile per me arriva ogni sera alle 19.00.
Il marito è in arrivo, siamo stanchi, i bimbi hanno già fame (e anche io) e il piccolo-pesante da un ora circa è nella sua fase più critica = sempre-in-braccio.

Non sono molto organizzata, in cucina, ma neppure un disastro. Non pianifico tutti i pasti ad inizio settimana, però un'idea generale ce l'ho, di solito, di come gestire frigo e dispensa.
Certo che alle 19.00, dopo una giornata di lavoro e bimbi, quando è da un po' che tento di aggirarmi per la cucina ad imbastire un pasto decente e sono ostacolata da eventi contingenti, la fantasia spesso mi scappa, insieme alla pazienza.

E' che per noi la cena è un momento importante. Durante la settimana è l'unico spazio di condivisione, del pasto e delle esperienze quotidiane di tutta la famiglia.
E' anche il momento in cui tramandiamo ai bimbi il nostro stile alimentare, che sarà quello con cui dovranno confrontarsi, da grandi, maturandone uno proprio.

In generale abbiamo deciso di fare così: primo piatto o spuntino veloce a pranzo, ovunque noi siamo, e minestra+secondo piatto proteico+ vegetali cotti e crudi+frutta a cena. Nelle condizioni di cui ho accennato sopra, anche solo spelare le carote o lavare il finocchio da sgranocchiare intanto che il resto vien pronto talvolta è un'impresa...
... ma tant'è. Oggi mi voglio ricordare qui di una ricetta, inventata lì per lì perchè avevo un sacchetto di semi e un quarto d'ora di tempo, una sera particolarmente ispirata. O forse avevo solo ceduto (ingolfando i bambini di bocconi di pane) e posticipato la preparazione dopo il ritorno del marito! ;-)

E' una ricetta vegetariana, in onore dei 16 anni di ovo-latto-vegetarianesimo che mi hanno fatto scoprire, tra l'altro, tanti sapori nuovi, magari esotici e delicati, e mi hanno permesso di riscoprire, oggi, i ricchi sapori della tradizione.

Voi come lo cucinate il miglio?

Polpettine vegetariane di miglio e legumi


Ingredienti

miglio 150 g
piselli verdi spezzati 50 g
lenticchie rosse decorticate 50 g
2 uova
prezzemolo tritato 1 cucchiaio
pan grattato 80 g oppure 2 pacchetti di crackers
mezzo spicchio d'aglio
sale
olio

Si deve bollire il misto di legumi e miglio (senza ammollo) in acqua salata, come per la pasta, per dieci minuti. Poi si scola e si mette in una terrina. Si aggiungono uova, prezzemolo, pan grattato (o crackers sbriciolati), pochissimo aglio schiacciato, un pizzico di sale e le uova. Si impasta il tutto a mano e si creano delle palline schiacciate grandi come delle noci.
Si fa scaldare poco olio in una padella antiaderente e vi si cuociono le polpettine finché sono belle dorate, croccanti fuori e morbide dentro.
Ovviamente sono delle semplicissime polpette, ma per me sono state una scoperta perché non so mai come dare sapore al miglio, mentre con le lenticchie rosse e i piselli secchi ho già la mano da tempo.
Nelle proporzioni sopra indicate, la resa è ottima. Garantito.

8 commenti:

  1. mmmm...buone...

    il miglio è tanto che non lo faccio, mentre cucino spesso la quinoa, un falso cereale in realtà parente degli spinaci. conosci?

    la cuocio nella proporzione una tazza di quinoa/due tazze di acqua. poi la frullo un pochino con il minipimer, la mescolo a verdure e, volendo, formaggio e uova (in genere, svuoto il frigorifero). poi faccio le polpettine e le cuocio al forno. la quinoa esternamente diventa croccantina.

    noi abbiamo inaugurato il regime anticarboidrati la sera da ieri. Durerà?

    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. oh miglio, adorato miglio. Nei nostri passati non manca mai, perché anche il piccolissimo senza denti lo mangia. Poi l'ho testato in insalata e, udite udite, nella torta e no è niente male, nononono... (vien da sé che la ricetta delle polpette te la rubo...)

    RispondiElimina
  3. Le proverò di certo, così riesco a far mangiare il miglio ai bambini!

    RispondiElimina
  4. gnamme, io con il miglio non ho mai tentato, ma con le patate e i legumi schiacciati sono deliziose...poi ci metto sopra anche lo yogurt :))

    RispondiElimina
  5. @ pollyw.a.k.: proverò! funziona anche con le patate bollite del giorno prima? perché non so mai cosa farci..

    @ 6cuori: prova, mi saprai dire!

    @ mammainverde: grazie per i suggerimenti! Il mio piccolissimo di 11 mesi di denti ne ha 4 (fa ridere, sembra Cip e Ciop) e da quando ne ha 6 vuole mangiare solo cose dure, da masticare. Di creme e pappe non ne ha mai voluto sapere :-(

    @ stimadidanno: si, la quinoa mi piace molto ma da tanto non la faccio. Dato che ne adoro la consistenza e la "codina" di solito la facevo bollita, in accompagnamento alle verdure cotte (al posto di cuscus, bulgur, riso basmati e cose del genere). La devo ricomprare, grazie per avermela ricordata!!!
    Tanti in bocca al lupo per la nuova abitudine alimentare! Io carboidrati ne prevedo comunque anche a cena, un po' di pane almeno, perché sennò mi viene subito fame!

    RispondiElimina
  6. Ciao
    complimenti per il tuo blog!
    Volelo invitarti a visitare un nuovo blog nato come laboratorio ludico-creativo per bambini e genitori.
    E' appena nato ma arriverà carico di attività.
    E' previsto anche uno spazio di condivisione con mamme creative, interviste, giochi e attività.
    Se ti va,
    ti aspetto!!!

    RispondiElimina
  7. CIAO..è vero alle 19 quando arrivo anche io ho lo stesso problema...apro il figro o la dispensa e penso...a volte vorrei organizzarmi meglio e infatti cerco di "rubare" sulla rete qualche ricettina veloce e carina come la tua...grazie

    RispondiElimina
  8. @ M.C.C.: ciao, in bocca al lupo per il tuo progetto. Appena posso vengo a farci un giro!!

    @ Twins(bi)mamma: ma tu sei giustificata perché arrivi alle 19... io arrivo prima, ma all'ultimo mi si incastra tutto e faccio una gran fatica :-(

    RispondiElimina

Lasciami un tuo commento! (grazie!)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvertenza

Questo blog non è una testata giornalistica e non ha scopi di lucro.

Potrebbero essere state utilizzate occasionalmente immagini trovate nel web che ho ritenuto interessanti. Qualora i proprietari di tali immagini vedessero lesi i propri diritti su tale materiale sono pregati di segnalarmelo così che io possa immediatamente rimuoverlo.