martedì 7 febbraio 2012

Piccolo ritratto

Mi si fa notare che il mio bambino più piccolo non compare molto nei miei scritti. Sacrosanta ragione.

E' che il Cic, di solito, è quello che mentre facciamo i lavoretti si infila in bagno e si mette a benedire la casa con lo scopino del water. Oppure butta nella tazza il rotolo di carta igienica. O usa la scopa come un piccone. O prende manciate di terra dai vasi e ne cosparge abbondantemente il pavimento della sala.
Comportamento sperimentativo, lo si può chiamare. Se proprio si vuole essere buoni.

E' che il Cic sta tutta la mattina con i nonni, che sono persone molto stimolanti. Gli hanno già insegnato i colori e i numeri, che riconosce benissimo. E gli parlano moltissimo; infatti lui comincia a coniugare al plurale e ha una perfetta interpretazione della gestualità e della ironia, e conosce un sacco di paroline facili e difficili (le sue preferite).
Per cui quando si sveglia dal riposino io di solito lo lascio tranquillo, al massimo gli propongo qualche appassionante travaso di legumi, che però non è mai bello come con l'acqua del bidet..

Lui è uno che la mattina prende le sue scarpe più comode, te le porta e ti intima: "Uscire!!". Gli piacciono le altre persone, gli animali che incontra, le ruspette, gli schiacciasassi, gli spazzastrade, gli spazzaneve, le ambulanze, i camion dei pompieri, i ribaltabili, le autobetoniere, le autobisarche e compagnia bella.  Gli piace la borsa degli attrezzi del papà e la deve esplorare quotidianamente più di una volta al giorno se non non è contento.

Pensavo: non gli interesseranno i colori a dita.. E invece si.


E anche questa cosa di conoscere i colori lo fa tutto gongolare.
Mentre preparavamo un lavoretto di carnevale col Pulce (tanto per aggiornare il nostro fuoriporta che ancora brilla di cristalli natalizi) io e il Cic ci siamo messi a colorare insieme una bella marionetta (anzi, due).


Io gli dicevo i colori e lui pescava il pennarello giusto dal cassetto. Che soddisfazione!


Ah, dimenticavo. Il Cic è un po' un fruttariano.
Se trovate una pera in bilico sul bordo del tavolo, mezza rosicchiata tutt'intorno, è stato lui che l'ha rubata dal cestino della frutta e poi l'ha mollata lì, soddisfatto.


11 commenti:

  1. Aahahahahhaah la pera in eccesso :D

    RispondiElimina
  2. mi piace un sacco come l'hai descritto.. Già i numeri? Bravissimi nonni!!!!
    Quella pera a metà mi fa impazzire :D

    RispondiElimina
  3. scanso la pera, metto da parte uno scalogno e punto la stufa. la vedo sai?

    RispondiElimina
  4. colori a dita, che delizia! quando ce li regalò Mamma C ne facemmo una strage!
    mi hai fatto un effetto madeleine vedere quei chiodini che si aprono e fanno fare i burattini: non li vedevo da circa 30 anni, credo.
    ora me li andrò a cercare pure io.

    RispondiElimina
  5. Bellissimo ritratto di un piccolo personaggio!

    RispondiElimina
  6. @ Palmy: si, una personalità spiccata, la sua!

    @ Mamma F: non me ne parlare!!! Quando ho cominciato ad andare a fare la spesa da sola, all'università, mi è capitata sott'occhio una confezione di questi chiodini e li ho dovuti comprare, erano l'ingrediente che mi mancava da piccola per un sacco di bei lavoretti.. I "chiodini" che vedi nella foto vengono ancora da quella stessa confezione. Inesauribili! ;-)

    @ Stima DD: eh, beh. Mica scelgo le foto a caso, no? ;-)

    @ Mamma C: i nonni sono dei martelli, a me questa cosa dei numeri fa un po' impressione, in verità. E anche il fatto che dica: "Non ho capito". E poi: "Ahh!! Capito!".

    @ Ladoratrice: si, la pera mi fa morire dal ridere. Devo aggiungere che non è la prima...

    RispondiElimina
  7. Cic è adorabile!
    Mi ha fatto troppo ridere il tuo racconto e mi ha portato indietro di un sacco di anni a quando PF era piccolino e ne "combinava" di ogni.
    Il vostro burattino da porta è bellissimo.

    Un bacione

    RispondiElimina
  8. :-D Ma quanti anni ha?
    Mi ha ricordato troppo Di!
    (Numeri, colrie e tantissimi camion dei pompieri! Frutta no. Sob.)

    E' un bellissimo ritratto.

    RispondiElimina
  9. @ Paola: il burattino di cui ti parlavo non è questo, ma dovrebbe emergere dal das a cui sta attentando la manina del Cic in una delle foto! ;-)
    Per il resto hai ragione! Il Cic ne combina di ogni: quando torno a casa lui si riposa dai nonni, ma io NON mi riposo! ;-)

    @ Owl: Grazie! Compie 2 anni a fine aprile! Lui frutta si, decisamente. Ma tante altre cose no. Sob :-(

    RispondiElimina
  10. Un po' di interessi in comune con la mia bimba che lo eleggerebbe subito a suo Gran Maestro per imparare tutto quello che non sa ancora fare (la benedizione ad esempio)!!

    RispondiElimina
  11. @ jessica: dissuadi, ti prego, la tua bimba dal fidarsi di "cattivi maestri" ;-)

    RispondiElimina

Lasciami un tuo commento! (grazie!)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvertenza

Questo blog non è una testata giornalistica e non ha scopi di lucro.

Potrebbero essere state utilizzate occasionalmente immagini trovate nel web che ho ritenuto interessanti. Qualora i proprietari di tali immagini vedessero lesi i propri diritti su tale materiale sono pregati di segnalarmelo così che io possa immediatamente rimuoverlo.