venerdì 26 febbraio 2010

Home made foam stamps tutorial PARTE 2. Timbro di gomma crepla fai da te salva maglietta disastrata!

Dopo la lunga premessa del precedente post, torniamo alla nostra povera maglietta:


La particolare conformazione della macchie, come dicevamo piccole e numerosissime, mi ha fatta subito desistere dal pensare alle soluzioni più ovvie: molte piccole decorazioni a mano libera (troppo lunghe da realizzare) oppure un disegno grande per coprire l'estesa zona rovinata (il colore per stoffa è sempre un po' rigido.. non mi piace mai coprire troppa superficie. E poi mi viene a costare più il colore della maglietta!).
Allora ho creato uno stampo di gomma crepla costituito da tre piccole foglie, una diversa dall'altra, per richiamare i colori della maglietta, e le ho incollate su un unico tappo.


In questo caso ho perfezionato la foglia più grande creando dei tagli centrali che ricreassero l'effetto "venatura". Dato lo sciopero del mio taglierino mi sono ingegnata piegando la gomma lungo la linea di taglio e usando la forbice mantenendomi in superficie. Credo che alla fine il risultato sia addirittura migliore, più naturale, rispetto a quello netto che avrei potuto ottenere col taglierino.

Ora non resta che passare alla stampa vera e propria!
Questi i materiali:
  • una lastra di plexiglas sottile (io l'ho ritagliata da una vecchia lastra per ricoprire poster che si era rovinata in un angolo..) larga come la maglietta, ma va bene anche un supporto come il compensato
  • graffette grandi
  • pennello
  • colori per stoffe scure
  • timbro
A questo punto bisogna:
  • posizionare la lastra nella maglietta per tendere il tessuto
  • è meglio assicurarsi che rimanga fissato posizionando sui lati le graffette. Con il compensato si possono usare le puntine da disegno, facendo attenzione a non tendere troppo la stoffa e che non si buchi.


  • cominciare a mettere un sottile strato di colore sulla parte sporgente dello stampo e fare una prova di stampa su un foglio
  • se si è soddisfatti, rimettere il colore e stampare. Nel mio caso facendo attenzione a coprire le macchie pur dando all'insieme un effetto armonico!
  • Bei risultati cromatici si ottengono colorando lo stampo con più colori diversi, in modo delicatamente sfumato o a contrasto

Ed ecco il risultato! che ve ne pare?


4 commenti:

  1. Ti e' venuta benissimo, mi ha fatto venire voglia nuovo di fare i timbri con la gomma clepra!

    RispondiElimina
  2. Grazie, sono in effetti molto soddisfatta del risultato. Secondo me tutto il merito è dei colori molto accesi ed armonici. Spero di vedere presto tuoi nuovi timbri: sto cercando ispirazione per altri abiti "da salvare"! (ma non è tutta colpa mia, non sono così un disastro con le macchie!! è che tendo ad ereditare e riciclare molti vestiti...peccato buttarli, no?)

    RispondiElimina
  3. ... e anche le spiegazioni!! Grazieeeee!!!!

    RispondiElimina
  4. Ma sei bravissima! Non avevo mai pensato dei creare dei timbrini per decorare le magliette. Grazie per le spiegazioni, penso che ci proverò!

    RispondiElimina

Lasciami un tuo commento! (grazie!)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvertenza

Questo blog non è una testata giornalistica e non ha scopi di lucro.

Potrebbero essere state utilizzate occasionalmente immagini trovate nel web che ho ritenuto interessanti. Qualora i proprietari di tali immagini vedessero lesi i propri diritti su tale materiale sono pregati di segnalarmelo così che io possa immediatamente rimuoverlo.